10/02/2010 Comunicazioni alla clientela
La Banca di Taranto BCC aderisce al Piano Famiglie

Il Consiglio di Amministrazione della Banca di Taranto BCC in data 09.02.2010 ha deliberato l'adesione al Piano Famiglie per la sospensione delle rate di mutuo, al fine di sostenere le famiglie per il superamento della crisi economica.
Il Piano Famiglie è frutto di un accordo siglato lo scorso 18.12.2009 tra l'ABI e le Associazioni dei Consumatori nell'ambito del programma di intervento a sostegno del mercato del credito retail.
L’iniziativa  si rivolge alle persone fisiche con un reddito imponibile non superiore a 40.000 euro, che abbiano contratto un mutuo non superiore a 150.000 euro, garantito da ipoteca finalizzato all’acquisto, costruzione o ristrutturazione di abitazione principale e che sia incorso (o almeno uno dei soggetti intestatari del mutuo) tra l’1 gennaio 2009 ed il 31 dicembre 2010, in un evento quale la cessazione del rapporto di lavoro subordinato o di rapporti di lavoro di cui all’art. 409 n. 3 c.p.c., ovvero morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza, sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario di lavoro, o sia in attesa di misure a sostegno del reddito (quali CIG, contratti di solidarietà ecc.) e prevede quale modalità di intevento la sospensione delle rate di mutuo per almeno 12 mesi.
Per richiedere l'adesione al Piano Famiglie puoi rivolgerti presso gli sportelli della Banca presentando il presente modulo.

Accordo ABI Piano Famiglie
Documento Tecnico dell'Accordo

 

COLONNA DESTRA - Banner Iniziative
InvestiPer Scelta
prestito flessibile